sabato 9 gennaio 2021

Recensione - Fidati di me - di Valentina Camerini

Buongiorno lettori. Nonostante sia già passata più di una settimana dall'inizio di questo nuovo anno, io ho letto poco più di un titolo, ma la cosa positiva è che il romanzo in questione è stata una lettura incredibile. Si tratta di Fidati di Me di Valentina Camerini che ringrazio per avermi inviato una copia del romanzo.


Titolo:
 Fidati di me
Autore: Valentina Camerini
Casa Editrice: Rizzoli
Genere: YA Thriller
Pagine: 336
Prezzo: 16,00
TRAMA
A Hope non succede mai niente, Trinity ne è convinta. Quella cittadina, spersa nei campi dell'Arkansas, è perfetta per chi vuole un'esistenza semplice, monotona e pacifica, che scorre identica a se stessa tra distese di granturco, feste di paese e trebbiatrici. Lì si conoscono tutti, e tutti conoscono lei, la figlia dello sceriffo McKenzie. La trattano bene, addirittura con riguardo, ma lei ne ha abbastanza della provincia americana e delle sue giornate sempre uguali. Non intende invecchiare dov'è cresciuta; non si accontenta del destino che attende tante delle sue coetanee, felici di sposare il loro primo ragazzo e adeguarsi a ritmi immutati da generazioni. Per fortuna, è l'ultima estate che passerà lì: settembre è ormai alle porte, sta per iniziare l'ultimo anno di superiori. Poi si trasferirà, andrà all'università e potrà finalmente inseguire il suo sogno, diventare una giornalista. Si lascerà alle spalle quel posto in cui si crepa di noia. Questo, almeno, è il suo programma. Finché a Hope la morte non arriva davvero, e nel più orrendo dei modi. Grace Mitchel – la sua amica del cuore, l'unica che la capisca – è sparita. Di lì a poco, il cadavere della splendida ragazza viene ritrovato nel bosco: qualcuno l'ha uccisa e le ha amputato le affusolate mani da pianista. A quell'inquietante delitto ne seguono altri, che sconvolgono l'esistenza della cittadina. Le indagini della polizia sembrano non portare a nulla, ma Trinity non può arrendersi: vuole scoprire chi ha ammazzato Grace. Assieme all'affascinante e misterioso Julian – giovane membro di una famiglia dal passato oscuro, appena tornato in città – si mette a cercare il colpevole, sforzandosi di collegare fatti, persone e luoghi per trovare un senso a quegli omicidi. Eppure qualcosa continua a non quadrare...

RECENSIONE

Ciao, sono Beatrice e ho dato 5⭐️al primo romanzo letto nel 2021. A mia discolpa è davvero un romanzo che merita, quindi fate i bravi e andate a ordinarlo. Ringrazio l’autrice per la copia e per avermi fatto scoprire questo titolo che rientrerà sicuro tra i preferiti dell’anno.

FIDATI DI ME è un piccolo capolavoro, perfetto sia per chi è proprio appassionato di thriller sia per chi di solito non legge questo genere, ma apprezza comunque un po’ di mistero. L’autrice mi ha lasciato davvero a bocca aperta, quel finale è stato per me imprevedibile e sconvolgente, nonostante alcuni indizi per capire il colpevole ovviamente ci fossero fin da subito. La trama, di cui non voglio dirvi molto perché vi rovinerei la lettura, è efficace, realistica e ricca di quella suspance e quell'ansia al punto giusto. Anche la scrittura è davvero scorrevole e curata: Valentina è stata in grado di mantenere sempre alta l’attenzione del lettore, portandolo a interrogarsi su chi si nascondesse dietro questi cruenti omicidi. Ci racconta passo passo alcune giornate della protagonista nella loro quotidianità, mostrando gli effetti degli eventi sulla psiche di tutta cittadina.

domenica 27 dicembre 2020

Recensione " Ragazzi della tempesta" di Elle Cosimano

Buon pomeriggio readers. Oggi vi parlo di Ragazzi della Tempesta, uno Ya uscito recentemente per la Rizzoli, che ringrazio per la copia

Titolo:
  Ragazzi della Tempesta,
Autore:   Elle Cosimano
Casa Editrice: Rizzoli
Genere: Young Adult Fantasy/ Distopia
Pagine: 544 
Prezzo: 17,00
TRAMA

In una gelida notte d'inverno, Jack Sommers è chiamato a scegliere tra vivere per sempre, secondo le antiche leggi magiche di Gaia, o morire. Jack sceglie di vivere e in cambio da quel momento in poi sarà un Inverno. Come le altre Stagioni, ogni anno Jack deve dare la caccia e uccidere chi viene prima di lui. Le leggi di Gaia sono chiare: l'Inverno uccide l'Autunno, l'Autunno uccide l'Estate, l'Estate uccide la Primavera, la Primavera uccide l'Inverno. Questo significa che Jack uccide Amber. Amber uccide Julio. Julio uccide Fleur. E Fleur uccide Jack. Sono tutti addestrati a cacciare e uccidere, e tutti a turno muoiono. Ma quando Jack e Fleur - Inverno e Primavera - sono attratti l'uno dall'altra contro ogni buon senso e regola della natura, la legge spietata che governa le loro vite eterne a un tratto diventa qualcosa di personale e di doloroso. Fleur verrà bandita per sempre, se insieme non troveranno il modo per fermare il ciclo naturale delle cose. Quando le quattro Stagioni si coalizzano, mettendo a rischio la loro immortalità in cambio di amore e libero arbitrio, la loro fuga attraverso il Paese li condurrà in un luogo in cui saranno costretti a difendersi contro un creatore che vuole annientarli.
RECENSIONE

Narrato grazie a un doppio pov, RAGAZZI DELLA TEMPESTA è uno Young Adult Fantasy/Distopia che mi ha ricordato un po’ un mix tra Divergent e Lorien Legacies. Si tratta del primo volume di una serie (il secondo ancora inedito anche in America) ma può passare tranquillamente come uno standalone. 

L’idea alla base mi è piaciuta tantissimo soprattutto per il suo worldbuilding interessante. Accanto alla nostra realtà quotidiana si nascondono esseri con poteri soprannaturali, incarnazione di elementi naturali. Abbiamo a che fare con una sorta di società governata da Cronos e da Gea, la quale può salvare dei giovani in punto di morte renderli delle stagioni immortali: Primavera, Inverno, Autunno ed Estate, quattro fazioni di ragazzi che si allenano per una missione, ad ognuno  è assegnato un territorio da controllare durante i propri mesi e un supervisione che lo aiuti grazie anche ad alcune tecnologie; questi dovranno sopravvivere finché la nuova stagione non arrivi e li uccida, in un ciclo continuo che garantisca l’equilibrio della natura. Una volta morto, il corpo subisce una sorta di ibernazione, per poi essere risvegliato dopo qualche mese, pronto per rivivere la propria stagione e lottare con i suoi rivali.  

martedì 22 dicembre 2020

Recensione "Get Even-se puoi vendicati"

Buongiorno readers. Oggi vi parlo di Get Even-se puoi vendicati di Gretchen McNeil per cui ringrazio la Dea Planeta per la copia.

Titolo:
   Get Even-se puoi vendicati
Autore:   Gretchen McNeil 
Casa Editrice: Dea Planeta 
Genere: Young Adult Mystery
Pagine: 420
Prezzo: 15,90

Quattro ragazze, quattro mondo diversi, un solo obiettivo comune: la vendetta. Ora una nuova serie su Netflix.

Menlo Park, California. Alla Bishop DuMaine, uno dei più prestigiosi licei privati della costa, l’apparenza è tutto. Prati curati, squadre sportive sempre in classifica, corsi d’eccellenza, studenti straordinari. Ma il liceo, in realtà, è molto diverso da ciò che sembra: le disuguaglianze sociali sono l’anima della scuola. I più posh spadroneggiano, sfruttando ogni occasione per umiliare gli altri, rendendo la scuola un inferno dorato. Arrabbiarsi però non serve a niente, Kitty l’ha imparato a sue spese. Ma se non puoi reagire, non significa che tu abbia perso… Per questo Kitty, sostenuta dalle tre ragazze più insospettabili della scuola, decide di trascorrere l’anno pareggiando i conti. Insieme, le quattro scelgono il bersaglio, ideano un piano, lo mettono in atto. Meticolosamente e perfettamente, fanno vedere ai carnefici cosa significa essere vittime. Obiettivo: l’umiliazione pubblica. Stare al liceo non è mai stato tanto appagante per Kitty, almeno fino al giorno in cui la vittima prescelta non viene trovata nella sua camera da letto, morta. Non c’è dubbio, questo è l’inizio di una nuova vendetta… solo che, stavolta, è la vendetta di qualcun altro.

RECENSIONE

GET EVEN è una duologia YA Mystery da cui è stata tratta la serie tv Netflix, anche se naturalmente l’adattamento televisivo presenta davvero numerose differenze sia a livello di trama sia come caratteristiche dei personaggi. 

Ci ritroviamo in un tipico liceo privato americano con tutti gli stereotipi della gerarchia scolastica a cui siamo abituati, ma questa volta c’è un qualcosa di diverso perché esiste un gruppo chiamato DGM che ha intrapreso una sorta di missione, quella di vendicarsi e smascherare le bugie dei vari bulli della scuola, compreso un insegnante. Le loro azioni di giustizia si fanno sempre più d’impatto, ma non tutti simpatizzano per questi paladini anonimi, anzi viene creata una sorta di vigilanza per scoprire la loro identità, soprattutto quando uno dei loro obiettivi viene ritrovato morto e la colpa sembra ricadere proprio sulla DGM. Dietro questa sigla si nascondono in realtà 4 ragazze estremamente diverse tra loro. In apparenza non si conoscono, ma in incognito organizzano le varie missioni. Abbiamo Olivia, Kitty, Bree e Margot: una giovane non troppo abbiente ma popolare che sogna di diventare attrice, una ragazza perfettina ma con una ferita da bullismo alle spalle, la liceale dal padre importante ma che si è creata la reputazione da ribelle e un’ambiziosa sportiva, tutte unite dal volere rendere un posto più tranquillo quel liceo infernale. 

venerdì 11 dicembre 2020

Recensione Anomalya di Guido Sgardoli

Buongiorno lettori. Oggi vi parlo di una delle ultime uscite della Giunti, ossia Anomalya che mi è stato gentilmente inviato dall'autore, che ringrazio. Di suo avevo già letto e amato un romanzo scritto a quattro mani, Le Belve, di cui potete trovare la recensione cliccando qui

Titolo:   Anomalya
Autore:   Guido Sgardoli
Casa Editrice: Giunti
Genere: Young Adult
Pagine: 492
Prezzo: 14,00
TRAMA

Quando si comincia ad affacciarsi sul mondo, il futuro è una promessa che temiamo di non mantenere. Ogni errore sembra irreparabile, ogni scelta definitiva. A volte questa convinzione può portare, di fronte a uno sbaglio, a perdersi e darsi per vinti, quando la vita invece offre sempre nuove possibilità. Questa delicata fase della vita è raccontata in un'avventura fantascientifica che ha al suo centro un viaggio del tempo. Jaques e Claire, da ragazzi segnati da una scelta sbagliata che ne ha condizionato l'esistenza, si rincontrano cinquant'anni dopo. Claire ora è un'importante scienziata e ha scoperto un fenomeno misterioso, un passaggio temporale, un'anomalia.Una porta verso l'ignoto per scoprire che si può sempre scegliere, e tutti hanno una seconda possibilità.
 Età di lettura: da 13 anni
RECENSIONE

Ho iniziato questo romanzo a scatola chiusa e ne sono rimasta davvero molto soddisfatta perché nella sua semplicità colpisce e incuriosisce fin da subito il lettore. Lo consiglio soprattutto alle lettrici più giovani e a chi ha amato la serie tv OUTER BANKS perché il libro mi ha dato un po’ le vibes avventurose che trovate lì. Anomalya ha uno stile che slitta un po’ al di fuori dei singoli generi: è sicuramente uno YA a tutto tondo, con protagonisti adolescenti alle prese con le amicizie, la prime cotte, il rapporto difficile con i genitori e la voglia di seguire i propri sogni, ma i vibes di un contemporary qualsiasi si fondono con una scia di scifi data dal viaggio nel tempo e ad elementi di trama di un testo d’avventura di una banda di ragazzi con una missione. 

lunedì 23 novembre 2020

Blog Tour- presentazione " La Vita Invisibile di Addie LaRue "


Da domani trovate in libreria e negli store online la nuova uscita Fantasy della Mondadori, La Vita Invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab, scrittrice entrata nel catalogo di questa editrice con la graphic novel prequel di A darker Shade of Magic, di cui vi ho parlato qui. Oggi parte il blog tour con la mia tappa di presentazione e a partire da domani troverete vari approfondimenti sul romanzo nei blog delle mie colleghe.

Titolo:
   La Vita Invisibile di Addie LaRue
Autrice:   V. E. Schwab
Casa Editrice: Oscar Mondadori
Genere: Fantasy
Pagine: 492
Prezzo: 22,00