venerdì 6 dicembre 2019

REVIEW TOUR "AFFARI D'AMORE" di Melanie Moreland

Buon pomeriggio lettori. Oggi vi parlo di un libro uscito ieri e che ho avuto la possibilità di leggere in anteprima in ebook grazie alla casa editrice. Il libro in questione è Affari d'Amore di Melanie Moreland edito Always Publishing e credo proprio che potrebbe rientrare tra le mie letture romance preferite dell'anno. Curiosi? 

Titolo: Affari d'Amore
Autrice: Melanie Moreland
Casa Editrice: Always Publishing 
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: 14,90

TRAMA
La storia irriverente, romantica, e inaspettatamente tenera,
di un uomo potente abituato a sfruttare gli altri che ci racconta con la sua voce come finisce per innamorarsi per la prima volta.
Tiranno di giorno, playboy di notte, Richard VanRyan potrebbe essere preso a modello come stereotipo del bastardo donnaiolo.
Pubblicitario di grido in una delle agenzie più importanti del paese, sul lavoro è un arrogante e uno scaltro presuntuoso, e con le donne non si comporta in modo tanto diverso. Richard non è abituato a sentirsi dire di no, così quando un collega gli strappa da sotto il naso la promozione a socio che era certo di ottenere, decide di abbandonare lo studio e offrirsi alla concorrenza.
Ma la concorrenza è uno studio a conduzione familiare, sotto la guida di un capo vecchio stampo che tiene molto ai sani principi della famiglia tradizionale. E un uomo con la sua reputazione potrebbe avere qualche problemino a essere assunto, anche se è il migliore nel suo campo… Ma ecco il colpo di genio! Katherine Elliot, la sua assistente personale, è la donna più dolce, disponibile e affidabile che si possa trovare. È esattamente il motivo per cui lui l’ha sempre detestata a morte, ed è esattamente il motivo per cui potrebbe essere perfetta allo scopo. Certo, anche lei lo detesta, ma ha un disperato bisogno di soldi per curare la sua anziana zia.
Richard propone a Katherine un affare: in cambio dei soldi per le cure, sei mesi di finto fidanzamento, qualche occasione mondana, poco impegno e, una volta ottenuto l'incarico, ognuno per la sua strada. Sembra un modo sicuro per entrambi di ottenere ciò che vogliono, eppure qualcosa che Richard non aveva previsto va terribilmente storto. Perché persino un uomo freddo e arrogante come lui ha un cuore e proprio i sentimenti potrebbero mandare all’aria i suoi… affari d’amore.

RECENSIONE
Che cosa dire di questo romanzo se non che mi ha rapita e conquistata al 100% come non succedeva da un po'? Nonostante un mezzo blocco del lettore, in una sola serata mi sono ritrovata a leggere oltre la metà di questo libro; ho dovuto metterlo giù a forza perché ormai era l'ora di andare a dormire e non potevo continuare a leggere, cosa che mi ha fatto arrabbiare e scalpitare tutta la mattina dopo finché non ho potuto riprendere in mano il telefono e terminare i pochi capitoli che mi erano rimasti nell'unico momento libero che avevo. E' stato amore a prima vista, per la cover, per la trama, per la casa editrice di cui ormai mi fido ciecamente per la selezione dei titoli. Ora lasciate stare il fotomontaggio bruttino che vi ho postato di lato, non avendo la copia fisica, ma la cura dei dettagli anche a inizio capitolo è fantastica.

La Moreland si rivela un'autrice con i fiocchi in grado di far innamorare in poche righe il lettore. E' vero che ci racconta una storia con un qualcosa di visto e stravisto, ma lo fa in modo eccelso. Fidatevi perché quelli che trovate in queste pagine sono alcuni dei miei cliché preferiti e di cui ho letti parecchie storie proprio perché sono un mio guilty pleasure top a prescindere da tutto. Secondo me, Affari D'Amore, è forse uno dei meglio riusciti degli ultimi anni, anche se ammetto avrei voluto sapere ancora di più sulla storia dei due personaggi, ma è anche vero che questo capita proprio per quei testi che ci hanno catturato pienamente.

L'autrice prende una storia base di hate-to-love che inizia con lo stile Office Romance per poi gettarsi a capofitto per quasi tutto il romanzo in una storia di convivenza tra due persone che devono fingersi fidanzati e follemente innamorati, solo in questo modo il protagonista maschile riuscirà ad ottenere il lavoro tanto ambito e la ragazza accetta "il contratto" perché sa che potrà usare il denaro per aiutare la persona che ama di più al mondo. Una coppia improbabile, il capo insopportabile, playboy e arrogante costretto a chiedere l'aiuto dell'assistente "sempliciotta" e che lui considera senza carattere, due figure che a mala pena riuscivano a sopravvivere per tacito consenso sul lavoro, messi alle strette in un appartamento faranno scintille, lasciandovi gli occhi a cuoricino. Ci sarà un motivo per cui riescono a fingere così bene di amarsi, forse perché infondo hanno iniziato a provare veramente qualcosa l'uno verso l'altro, forse perché hanno iniziato a notare piccoli cambiamenti dei loro comportamenti, venendo a conoscenza di qualcosa di più sui reciproci e difficili passati.

Un uomo che non sa cosa vuol dire amare ed essere amato, una ragazza sola con un grande peso sulle spalle ma tanta gentilezza da donare, due anime che sapranno tirare fuori il meglio l'uno dall'altro, merito anche dei tanti personaggi secondari che hanno un ruolo fondamentale e che danno quel tocco in più a una bellissima storia d'amore slowburn. Ho adorato la protagonista femminile, Katharine Elliot che se nelle prime pagine appare come una persona che si fa mettere i piedi in testa, adorata da tutti per la sua tranquillità, goffa ed esile, pagina dopo pagina si scopre come una donna forte, che ha dovuto crescere in fretta, disposta a fare tanti sacrifici per chi ama ma senza perdere la bontà e la forza d'animo che la contraddistinguono dietro la sua facciata.

Dall'altro abbiamo Richard VanRyan e anche di lui la prima impressione non è il massimo, con la sua freddezza, il suo atteggiamento dal "peggior capo che uno possa mai trovare", ma nonostante ciò a piccoli passi vi farà innamorare e sopratutto vi dimostrerà come merita di essere perdonato. La dolcezza che è capace di dimostrare quando si ritrova a dover fingere di essere innamorato inizierà a far cadere la sua facciata, piccoli passi in avanti e alcuni indietro, ma tra i due nascerà una sintonia bellissima, lui diventa più umano e lei si dimostra in grado di tenergli testa.


Lo stile di scrittura è molto coinvolgente e scorrevole,  con la giusta dose di narrazione delle vicende quotidiane e anche tanti momenti di riflessione sui sentimenti di due personaggi a tutto tondo che crescono tantissimo durante la storia. La trama è semplice ma ben costruita attraverso un doppio Pov, anche se prevale di gran lunga quello maschile per una volta. I cliché che adorate sono raccontati benissimo poiché l'autrice, aggiungendo e modellandolo con un tocco unico, divertente e tanto emozionante, ci descrive una storia che vorresti non finisse mai e che lascia con un grande sorriso sulle labbra e sopratutto con una cotta per RVR.
VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.75

giovedì 5 dicembre 2019

BLOG TOUR "IL PRIORATO DELL'ALBERO DELLE ARANCE" di Samantha Shannon


Buongiorno lettori! Dopo un po' di assenza qui sul blog, torno con una tappa del Blog Tour di uno dei libri fantasy più attesi di sempre, sia in lingua originale sia in Italia. Ovviamente non poteva che trattarsi del mattoncino arancione che sta invadendo ogni libreria, Il Priorato dell'Albero delle Arance di Samantha Shannon edito da Mondadori Oscar Vault.


Titolo: Il Priorato dell'Albero delle Arance
Autrice: Samantha Shannon 
Casa Editrice: Mondadori Oscar Vault
Genere: Fantasy
Serie: Conclusivo
Pagine: 816
Prezzo: 26,00

TRAMA
La casata di Berethnet ha regnato sul Reginato di Inys per mille anni. Ora però sembra destinata a estinguersi: la regina Sabran Nona non si è ancora sposata, ma per proteggere il reame dovrà dare alla luce una figlia, un'erede. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell'ombra e i tagliagole inviati a ucciderla da misteriosi nemici si fanno sempre più vicini. A vegliare segretamente su Sabran c'è però Ead Duryan: non appartiene all'ambiente della corte e, anche se è stata istruita per diventare una perfetta dama di compagnia, è in realtà l'adepta di una società segreta e, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys. Al di là dell'Abisso, in Oriente, Tané studia per diventare cavaliere di draghi sin da quando era bambina. Ma ora si trova a dover compiere una scelta che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. In tutto ciò, mentre Oriente e Occidente, da tempo divisi, si ostinano a rifiutare un negoziato, le forze del caos si risvegliano dal loro lungo sonno.

FAN ART E GADGET

Per questo tour ho scelto di occuparmi delle bellissime fanart e dei numerosi gadget che i fan hanno deciso di creare ispirati al magico mondo e ai grandi protagonisti di questo bellissimo mattoncino. Grazie a Pinterest che è il mondo delle Fan Art, ne ho trovate due bellissime dedicate alla regina Sabran Berethnet IX e due di Ead Duryan.

Non conosco gli artisti, ma davvero complimenti perché io non sarei in grado di fare nulla e ringrazio tutti quelli che creano queste piccole opere capaci di farci immergere ancora di più nella storia.






Per quanto riguarda i gadget partiamo da uno che so molti di voi amate: le candele. Cercando su Etsy, il mondo dei gadget più svariate, trovate principalmente queste due che vi segnalo di seguito. La prima è una nuova uscita di un negozio tutto italiano che conosco tramite instagram e che mi ha colpito, si tratta di Ex Libris e della candela "Ead Duryan"che sa ovviamente di arancia e citro e la trovate qui

Poi ci sono queste create da Amelia Kitchen Candles, che sono in vetro e di cui sono rimaste disponibili soltanto due tipi se non erro, ma potrebbe cambiare la situazione.

Infine, potete comprare quella realizzata da MidnightFlameCo, sempre in vetro e con un bellissimo design


Ultimo gadget ma non per importanza questi segnalibri di Jessica Jade Design, davvero molto belli esteticamente e che richiamano la copertina del romanzo.


Bonus prima di lasciarvi, allo Yalc di quest'anno c'era questa bellissima stampa che ho visto in molte foto su instagram e che meritava di essere citata.




Spero che la tappa vi sia piaciuta e vi ricordo di andare a vedere anche le altre tappa di tutte le mie care amiche blogger, vi lascio di seguito il calendario. 
A presto




mercoledì 20 novembre 2019

REVIEW TOUR "NEVERNIGHT- ALBA OSCURA" di Jay Kristoff


Buon pomeriggio lettori. Oggi finalmente vi posso lasciare una breve e spoiler free recensione di Darkdawn, o meglio Nevernight Alba Oscura, capitolo finale di questa meravigliosa trilogia fantasy di Jay Kristoff edita Mondadori Oscar Vault. Ringrazio dal profondo del mio cuore l'autore e sopratutto la casa editrice per avermi omaggiato dei romanzi e per aver permesso ai suoi lettori di poter incontrare dal vivo questo incredibile scrittore nei due incontri organizzati in Italia. Contiene spoiler sui precedenti volumi.

Titolo: Nevernight Alba Oscura
Autore: Jay Kristoff 
Casa Editrice: Mondadori Oscar Vault
Serie: Nevernight #3
Genere: New Adult Fantasy
Prezzo: 20,00
Pagine: 524


TRAMAMia Corvere, gladiatii, schiava fuggiasca e infame assassina, sta scappando. Dopo i grandi giochi di Godsgrave, finiti con il più audace omicidio nella storia della Repubblica itreyana, Mia si ritrova braccata. Potrebbe non uscire viva dalla Città di Ponti e Ossa. Il suo mentore Mercurio è ora nelle mani dei suoi nemici. La sua stessa famiglia la vuole morta. Ma sotto la città, un oscuro segreto è in attesa. La notte sta per scendere sulla Repubblica, forse per l'ultima volta.
RECENSIONE

Nevernight si posiziona assolutamente nel podio delle migliori saghe fantasy che ho letto quest'anno ma anche a livelli generale nella mia vita da lettrice: sia per la trama incredibile con i suoi tantissimi colpi di scena, sia per la costruzione e l'evoluzione dei singoli personaggi, sia per lo stile ironico, imprevedibile e spietato dell'autore, sia per l'edizione super curata della Oscar Vault che per la prima volta batte perfino quelle speciali create all'estero. Per una volta siamo noi italiani i più fortunati, anche perché la trilogia ci è stata pubblicata tutta insieme e non abbiamo dovuto attendere un anno per superare quel cliffhanger finale assurdo, leggendo questo volume  in contemporanea con l'uscita americana. Come sempre vi ricordo che questa NON è una serie YA, ma anzi presenta scene cruente e un linguaggio spesso volgare, per questo non adatto a un pubblico più giovane o altamente suscettibile. Superato questo scoglio che stranamente come vi ho già detto per una volta non mi ha turbato così tanto, è una saga che merita di essere letta da tutti i fan del fantasy.

Andando avanti con la lettura della trilogia gli eventi l'oscurità diventa sempre maggiore, nel cielo, nel cuore della protagonista e negli eventi a cui prende parte, le pagine si fanno sempre più violente, i colpi di scena ancora più stupefacenti e le nostre emozioni sono totalemente lasciate in balia di un autore un po' sadico e, pensate, che Jay ha ammesso che questa è la versione più soft e felice dei tre filoni originali che aveva pensato per Darkdawn. Questo terzo libro riprende esattamente dove eravamo rimasti: da un lato Mia che dopo aver vinto i Grandi Giochi, è convinta aver ucciso i due membri più potenti dello Stato, portando a compimento la sua vendetta personale e scoprendo nel mentre un membro della sua famiglia perduta, peccato che nulla è come sembra e che qualcuno è sempre un passo avanti ai suoi piani; dall'altro Ashlyn ha scoperto la verità e riesce a sfuggire per un pelo alla Chiesa Rossa, grazie all'aiuto di una vecchia conoscenza che credevamo morta, il mio amato Tric, tornato sulla Terra in una nuova forma oscura.

Questo libro ci mette in primo piano anche una grande dose di romance, anche se come solito nello stile di Jay non tutto happy ending, per la prima volta troviamo il triangolo amoroso che coinvolge il cuore della protagonista: da un lato il suo primo amore che credeva di aver perso e che ora presenta un'animo avvolto dalle tenebre che forse la può comprendere meglio, dall'altro la ragazza che da rivale era diventata la sua amante, che l'aveva aiutata nelle difficoltà a crescere. Ma chi sarà la persona che meglio può accostarsi a un personaggio così complesso? Lo scoprirete leggendo. Se volete sapere la mia, io ho sempre avuto un debole per Tric, motivo per cui anche se ho adorato la ship con Ash, tifo definitivamente per il ragazzo.

Ma non è la storia d'amore l'elemento centrale della trama, che come sempre si concentra sulla vendetta della nostra antieroina e sopratutto sul suo mettere in primo piano la Famiglia, essendo disposta a tutto per chi ama, anche a morire. Oltre a ciò, abbiamo sempre saputo che Mia non è una ragazza qualsiasi, è più della discendente dei Corvere, è più di un assassina della Chiesa Rossa, più di una schiava glatiatii vincitrice dei Grandi Giochi, lei possiede dei poteri che vengono direttamente dalla Madre ed è destinata a una missione più grande, che va oltre la dimensione umana e che la porterà a intraprendere un viaggio per terra e per mare, attraverso città e luoghi oscuri.

Accanto ai tre personaggi principali, troviamo tante vecchie conoscenze, dalle nostre solite due ombre fidate, Messer Cortese ed Eclisse, al caro Mercurio, dagli assassini della Chiesa Rossa, al console, ma accanto a questo conosciamo anche qualche interessante new entry come Jonnen, figlio dell'eterno rivale di Mia oppure Cloud, l'affascinante pirata. Questo romanzo vi travolgerà e vi farà provare così tante emozioni tutte insieme, gioia, rabbia, tristezza, in un mix che, arrivati all'ultima pagina, vi lascerà un vuoto nel cuore. Nonostante la violenza e i momenti più terribili, lo stile di Kritoff è sempre meraviglioso e riesce a calibrare il tutto senza essere pesante, con la suo abbondante dose di umorismo. 

Mia è uno dei personaggi migliori che incontrerete nelle vostre letture, con la sua spietatezza e allo stesso tempo la sua fragilità, una ragazza che cresce pagina per pagina e di cui condividerete ogni pensiero, riflessione e azione in questo magico e oscuro viaggio. Mi mancherà e  mi mancherà questa serie.

VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.5

lunedì 18 novembre 2019

RECENSIONE "TUTTO L'AMORE CHE PROVO" di Corinne Michael

Buongiorno lettori. Oggi sul blog trovate la mia recensione della nuoca uscita Always Publishing per il Review Party, Tutto l'Amore che Provo di Corinne Michaels, secondo e ultimo volume di una bellissima dilogia romance.

Titolo: Tutto l'Amore che Provo
Autrice: Corinne Michaels
Casa Editrice: Always Publishing
Serie: Belonging Duet #2
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 300
Prezzo: 10,50

TRAMA
Alla fine, Catherine Pope ha deciso ciò che vuole, e si tratta di Jackson Cole, l'ex Navy Seals che è entrato nella sua vita abbattendo le sue barriere per farsi amare. Ma, ancora una volta come in tutta la sua vita Catherine finisce col cuore spezzato da un uomo, quando Jackson si allontana da lei. Eppure, questa volta è diversa: Catherine è testarda, pronta a lottare per l'amore che vuole, anche se non sarà una battaglia semplice. Jackson porta sulle sue spalle come un fardello il peso di ogni morte nella sua squadra. È un uomo pieno di conflitti, si sente immeritevole di essere amato, forte della convinzione che tutti quelli che sono importanti per lui sono destinati a rimanere feriti. Così cerca di proteggersi dagli intensi sentimenti che prova, perché innamorarsi non era mai stato nei suoi programmi. Con Catherine al suo fianco, dovrà affrontare un lento processo per guarire le sue ferite, questo mentre entrambi cercano il modo di far funzionare la loro storia d'amore. Quando però l'ultimo segreto che ancora aleggia tra loro verrà fuori con conseguenze devastanti, Jackson riuscirà a convincere Catherine che, nonostante tutti gli ostacoli, nonostante i loro difetti, loro due sono fatti per stare insieme? Riuscirà a dimostrarle tutto l'amore che sente?

RECENSIONE
Dopo aver amato il primo libro (trovate la recensione qui ) e aver poi sofferto per quel finale TERRIBILE, non potevo che voler leggere immediatamente Tutto l'amore che provo, secondo e ultimo capitolo della serie. Ringraziamo davvero la Always per averlo pubblicato poco dopo il primo volume perché davvero i cliffhanger così ti distruggono e ti mettono in ansia anche se sai già che la situazione non è così brutta come l'autrice vuole farti credere. Quindi primo importante consiglio: comprate la duologia insieme, fatevi questo favore e risparmiatevi sofferenze per una volta. Si tratta di due romanzi rosa molto coinvolgenti ed emotivi, in cui la Michaels continua a mettere in primo piano i sentimenti, le passioni e le sofferenze di due protagonisti ben costruiti e realistici, due persone con tanti pregi, ma anche difetti che li portano continuamente a fare degli errori, a non fidarsi mai del tutto dell'altro perché rimasti scottati dal passato e dai segreti.

La storia è prevalentemente narrata dal punto di vista femminile, quello di Cat, ma ci sono anche alcuni capitoli con il pov di Jackson, il bellissimo protagonista maschile che vi farà innamorare. Catherine è un'ottima protagonista femminili che lancia anche buoni esempi sul dare speranza all'amore, nonostante le esperienze non felici avute nel passato. Non sempre fa la scelta giusta, anzi ci sono così tanti momenti in cui ti viene voglia di lanciarle qualcosa per svegliarsi (stessa cosa capiterà con Jackson perché i due hanno problemi nel comunicare a parole, nascondo le questioni complicate o rimandano la verità fino all'ultimo, scappando e senza dare all'altro la possibilità di spiegarsi), ma alla fine è una figura così umana, una donna forte, determinata, ambiziosa, ma molto fragile, insicura e che difficilmente riesce a fidarsi degli altri. 


Jackson poi non è da meno, un personaggio così complesso, che se nel primo libro faceva prevalere la sua vena affascinante da conquistatore, il bel ex marine e ora imprenditore che con un sorriso e due parole vi stenderà, in questo sequel si mostra più fragile, vulnerabile,  spezzato dalle situazioni, così pieno d'amore e attenzioni verso gli altri, ma con troppe paure e sensi di colpa che lo portano ad allontanare tutto e tutti, convinto di essere un male per tutti quelli a cui tiene. L'autrice mette in primo piano gli alti e bassi di una relazione alle prese con l'amore e con i troppi ostacoli che vi sono in mezzo causati sia da fattori esterni sia dal comportamento dei protagonisti stessi.

Il sequel inizia esattamente dopo ci aveva lasciato il primo volume, portandoci a soffrire in un ospedale e a domandarci se il personaggio riuscirà a superare le sue ferite. Questo è un romanzo che ci parla di guarigione, di anime ferite e di come ricomporre il proprio cuore e tra un tira e molla, un segreto rivelato e un abbandono forzato, non mancheranno le scene di passione e quei momenti romantici che ci fanno sognare, nonostante i cuori poco dopo spezzati. Molto interessanti sono anche i vari personaggi secondari, sopratutto i rispettivi migliori amici della coppia, tra i quali, tra l'altro, prevedo scintille e lo stile è sempre scorrevole, una penna che ha il pregio di colpire i sentimenti dei lettori.
VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.5


venerdì 15 novembre 2019

RECENSIONE "AMORE E POPCORN" di Belle Landa

Buongiorno lettori. Oggi si torna a parlare di divertenti commedie romantiche, questa volta però è il romanzo di un'autrice emergente italiana, ossia Belle Landa con Amore e Popcorn. Come avrete immaginato, l'ho scoperto per caso su instagram grazie alla cover super cute e che colpisce due dei miei punti deboli, il colore rosa e il cibo da cinema per eccellenza, poi ho letto la trama e ho detto: "questo è proprio perfetto per me". Ma passiamo alla recensione.

Titolo: Amore e Popcorn
Autrice: Belle Landa 
Casa Editrice: Autopubblicato
Genere: Romcom/ Contemporary Romance
Pagine: 255
Prezzo: 9,99

TRAMA
Alessandro e Agatha lavorano nella stessa azienda e non si sopportano. Riescono a stabilire una tregua solo quando parlano di cinema, passione a cui Agatha ha rinunciato, in veste di giornalista, dopo la perdita della madre. Un progetto comune li farà avvicinare, ma il disastro è dietro l’angolo. Agatha finirà alle ferie forzate con una situazione sentimentale a dir poco complicata. Ad aggiungere ancora più confusione nella testa della ragazza una vacanza con la nonna Gloria, l’incontro con il bellissimo dottore Filippo e il desiderio di ritrovare se stessa. Una storia che promette risate e romanticismo, di crescita, rinascita e dell'importanza di credere ai propri sogni. 

Dicono del romanzo: "Agatha è un personaggio fantastico, si crea dei film mentali degni da Oscar e fa di quelle figure che quando ripenso alle mie, mi sento meglio!" "Il titolo è perfetto per questa storia! Frizzante, divertente e romantica!"

RECENSIONE
Questo è un classico esempio di commedia romantica, divertente e passionale, uno di quelli in divorare in una seduta per staccare del tutto e  immersi nelle vicende di una protagonista alle prese con la vita quotidiana, con le indecisioni sul proprio futuro e con i problemi di cuore. In un mix di realismo e scene volutamente esagerate, di momenti toccanti che fanno riflettere ed episodi imbarazzanti che vi faranno sorridere, l'attenzione è sempre alta, sopratutto dopo che abbiamo più o meno capito come sono fatti i personaggi.  Infatti, se all'inizio avevo qualche dubbio sul mio coinvolgimento emotivo nella storia, andando avanti l'autrice  è riuscita a catturare al pieno la mia attenzione, facendomi passare un'ottima serata, sopratutto nel leggere le contorte e poco probabili dichiarazioni all'americanata (su cui comunque ci piace sognare a dismisura, vedi il finale). Un buonissimo esordio nel Romance.

Belle unisce in questo breve romanzo le sue passioni principali, ossia la scrittura e il cinema, producendo una lettura scorrevole e divertente. I capitoli sono brevi e aperti da una citazione iniziale e, inoltre, per gran parte del romanzo vengono alternati due livelli temporali, il prima e il dopo il grande evento X, la vita di tutti i giorni con i battibecchi con il rivale in ufficio e la vacanza che apre le porte a una nuova fiamma. Per di più lo stesso cinema è quasi un protagonista a parte della storia ed la presenza di tutte quelle citazioni a pellicole ed attori vari è uno degli elementi che più ho amato. I film sono un elemento importante nella vita di Agatha, sia perché la legano al ricordo della madre, sia perché il suo lavoro dei sogni sarebbe proprio quello di occuparsi di giornalismo cinematografico, sogno che è stato accantonato per ora a causa di altre esigenze.  Non voglio dirvi molto sulla trama sinceramente anche perché è un romanzo breve, ma in realtà è fitto di piccoli eventi e l'evolversi stesso della situazione mi ha fatto pensare quasi che fossero una sorta di serie tv con più stagioni televisive racchiuse nelle pagine. 

E' un testo che consiglio agli amanti dei triangoli amorosi, anche se qui un lato parte dall'inizio come perdente e serve solo come elemento che muove le acque e fa spicciare i due main character. Agatha sarà alle prese con due figure: da un lato abbiamo Alessandro, il collega con cui in pratica battibecca in continuazione, un rivale bellissimo ed intelligente, ma anche lunatico ed arrogante, da prendere a schiaffi se non fosse che allo stesso tempo ti sconvolge con dei gesti dolcissimi ed eclatanti; dall'altro c'è Filippo, il  medico per bene, il ragazzo che tutte vorrebbero, conosciuto in una romantica vacanza esotica e che vuole fare subito sul serio. Molto simpatici anche i personaggi secondari, compresa la versione romanzata di alcune persone famose che è trovato super carina. Non vi dico altro su questo carinissimo romanzo rosa, con quella piccola parte di office romance che ho adorato, anche se non è scoccata la scintilla finale per le 5 stelle, c'è un grandissimo potenziale.

VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️