lunedì 17 febbraio 2020

RECENSIONE "C'E' UN MESSAGGIO PER TE" di Christina Lauren

Buongiorno miei adorati lettori! Spero che le vostre letture stiano andando bene come le mie e che sopratutto siano piene di Romance visto che non c'è mese migliore di Febbario per immergersi in romanzi rosa che ci facciano sognare. A questo proposito sapete che ho anche ideato una piccola challenge e il romanzo di cui vi parlo oggi è uno dei titoli che vi ho inserito. Si tratta di C'è un messaggio per te del famosissimo duo Christina Lauren, pubblicato da poco dalla Leggereditore, che ringrazio tantissimo per avermi inviato una copia omaggio.

Titolo: C'è un messaggio per te
Autrice: Christina Lauren
Casa Editrice: Leggereditore
Genere: Contemporary Romance/ Rom-com
Pagine: 229
Prezzo: 15,00

TRAMA
Millie Morris è sempre stata un maschiaccio. Professoressa della Università della California a Santa Barbara, è terribilmente scaltra nell’eludere discorsi troppo personali. E, proprio come i suoi quattro migliori amici e colleghi professori, è eternamente single.
Quest’anno, però, Mille e i suoi amici non hanno intenzione di andare non accompagnati al tradizionale banchetto annuale di laurea. Così fanno un patto: iscriversi a un sito di appuntamenti online per trovare il loro “+1”. C’è solo un intoppo. Dopo aver stretto l’accordo, Millie e uno dei ragazzi, Reid Campbell, trascorrono segretamente la notte più sexy della loro vita, ma decidono poi di restare amici.
Gli appuntamenti online, però, non sono per i deboli di cuore. Mentre i ragazzi sono inondati di match e potenziali appuntamenti, il profilo di Millie non ottiene altro che foto di uomini nudi. All’insaputa di tutti, crea così “Catherine”, un falso profilo, nei cui panni può concedersi ciò che desidera e osare senza limiti… E, mentre Catherine e Reid intrecciano una relazione virtuale, Millie non riesce a resistere alle tentazioni della vita reale. E così, in poco tempo, dovrà affrontare la sua peggior paura – l’intimità – e capire cosa vuole veramente oppure rischiare di perdere il suo migliore amico.
Un romanzo fresco, intelligente e capace di metterci in guardia su chi usa la rete e
 la sua copertura per giocare con i propri sentimenti e quelli altrui. 
Perché quando c’è di mezzo l’amore, c’è poco da scherzare.



RECENSIONE
Io mi chiedo come ho fatto a stare tutti questi anni senza leggere nulla di questa coppia di autrici: infatti, ho scoperto la bellezza dei loro libri solo qualche mese fa, quando ho letto Solo Per Una Notte, amandolo alla follia ( vi lascio la recensione se vi interessa qui ) e ora credo proprio che dovrò recuperare ogni testo, potrebbero addirittura rientrare tra le mie scrittrici preferite per quanto riguarda i contempoarary dalle tendenze divertenti, che ormai avrete capito sono il mio punto debole. Anche se l'altro romanzo mi aveva fatto ridere un po' di più perché aveva una protagonista a dir poco fuori dalle righe,  non sono rimasta per nulla delusa anche da questa nuova pubblicazione, che mi è piaciuto davvero tantissimo, non riuscivo a smettere di leggere. Tra l'altro ho letto tanti pareri per cui questo romanzo è uno dei meno belli del duo, quindi figurati come sono gli altri.

Il testo non perde mai il ritmo, le vicende sono narrate in prima persona, ma usando due punti di vista diversi; lo stile di scrittura è semplice, ma davvero efficace, fresco, ironico e vicino allo stile della vita di tutti i giorni. Se non avessi letto che il nome è uno pseudonimo, non avrei mai immaginato che fosse un romanzo scritto da due persone tanto è omogeneo in tutto, il livello di affinità deve essere davvero alto per avere un risultato così.n Christina Lauren crea delle piccole perle che lasciano un sorriso sulle labbra e una sensazione di pace nel cuore; in una marea di romanzi rosa che sfruttano sempre gli stessi cliché, lei è capace di distinguersi in qualche modo, emergendo con storie già sentite, ma allo stesso tempo nuove, grazie in particolar modo alla strepitosa caratterizzazione dei personaggi che, almeno per quanto riguarda i due libri che ho letto, hanno tutti degli elementi fuori dai soliti stereotipi. I suoi due protagonisti hanno tanti difetti, alcuni loro (non) comportamenti non li approverete, ma nonostante ciò adorerete il romanzo e la crescita di due persone che in parte di ritrovavano a (soprav)vivere.

In questo caso abbiamo a che fare con Millie, una donna che insegna Criminologia all'Università, una protagonista peperita che, tuttavia, non si trova a suo agio a parlare di sentimento o in generale della sua vita; fa fatica a creare legami profondi, ma è riuscita a crearsi un piccolo gruppo con cui essere sè stessa  (o almeno la parte di sè che è disposta a mostrare). I suoi unici amici sono un tutti maschi un po' nerd, anche loro insegnanti universitari in settori più scientifici, un gruppo che nonostante la diversità, si trova benissimo insieme ed è diventato una seconda famiglia, in particolar modo il bello, intelligente ma un po' timido Reid, con il quale è riuscita a creare un legame ancora più profondo, un'amicizia che improvvisamente durante una solita serata si trasforma in un qualcosa di più, un'inaspettata passione cattura i due che decidono di passare la notte insieme, solo una volta, per poi tornare la mattina dopo al solito rapporto da migliori amici. Ma ormai qualcosa nel loro modo di vedersi è diverso.

Millie è una persona riservata, ma con un acuto senso dell'umorismo e un senso di leadership, pensa solo al lavoro che è tutta la sua vita e il suo più grande amore, ma quando l'università decide di organizzare un gala e tutto il gruppo stabilisce che non sia il caso di andare da soli, si iscrivono tutti insieme a un sito di incontri. Non contenta di come stia andando il suo account, Millie all'insaputa di tutti ne crea un altro con il nome di Cathrine per poter mostrare un suo lato nascosto e tra i match risulterà lo stesso Reid: è così che per scherzo inizia a scrivergli, convinta che lui la riconoscerà subito dalle battute, invece, Reid non ha idea di con chi stia parlando. La situazione sfugge di mano e così da un lato i sentimenti di Reid e di Millie iniziano a incrinare un po' la loro amicizia, evolvendosi sempre di più, allo stesso tempo però Reid è sempre più attratto dall'onestà e dall'intimità dei messaggi con la sconosciuta Cat, due mondi diversi che in realtà sono lo stesso.

Una commedia che parla di Friends-to-Lovers, ma anche di amicizia vera visto il forte elemento corale e la caratterizzazione dei personaggi secondari(tra l'altro le chat di gruppo sono una delle cose più simpatiche del romanzo) per un romanzo che ci svela un lato delle applicazione di appuntamenti online, assolutamente da leggere se siete alla ricerca di una lettura fresca per un pomeriggio.

VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.25

domenica 9 febbraio 2020

RECENSIONE "LE TERRIFICANTI AVVENTURE DI SABRINA - FIGLIA DEL CAOS" di Sarah Rees Brennan

Buona domenica lettori. Come stanno andando le vostre letture? Io devo dire che sono molto soddisfatta e proprio ieri sera ho terminato un nuovo romanzo, Le Terrificanti Avventure di Sabrina- Figlia del Caos, secondo volume della saga letteraria ispirata alla nuova serie tv Netflix. Questo autunno avevo letto e adorato il primo libro, se non avete visto la recensione basta che cliccate qui . 
Ringrazio moltissimo la casa editrice per avermi omaggiato di una copia del romanzo. Bando alle ciance, veniamo al dunque. 

Titolo: Le Terrificanti Avventure di Sabrina- Figlia del Caos
Autrice:Sarah Rees Brennan
Casa Editrice: Dea Planeta
Genere: Ya Fantasy
Serie: The Chilling adventures of Sabrina #2
Pagine: 413
Prezzo: 16,00

TRAMA
A sedici anni non è facile decidere per il proprio futuro. Tanto più se questa decisione significa rinnegare una parte di sé. Ma Sabrina Spellman ha fatto la propria scelta: abbandonerà la vita da umana e seguirà la natura di strega. Certo, è doloroso voltare le spalle agli amici di sempre, senza un saluto, senza una spiegazione, per intraprendere il sentiero dell'oscurità. Sola come mai prima d'ora, Sabrina inizia a frequentare la nuova scuola: l'Accademia delle Arti Occulte. È per lei il momento di mettersi alla prova e trovare il proprio posto in un mondo totalmente sconosciuto. Un mondo fatto di luci e ombre, guerre e alleanze. Di chi Sabrina si può davvero fidare? E chi è Nick Scratch, il ragazzo affascinante e misterioso che sembra non riuscire a staccarle gli occhi di dosso? 
Un romanzo basato sulla serie tv Netflix "Le terrificanti avventure di Sabrina". Una storia che ci mostra il lato più oscuro di Sabrina, alle prese con la scoperta dei propri poteri. Quanto sarà alto il prezzo da pagare?

RECENSIONE

Giusto un paio di giorni fa ho deciso di riprendere l'acclamata serie tv Netflix che avevo momentaneamente sospeso dopo un paio di episodi della seconda stagione, in vista di un recupero finale attaccato all'uscita della terza parte. E' una serie tv che mi piace, diversa dal solito, con un mix di creepy, black humor, adolescenti e vicende trash, ma allo stesso tempo non ho subìto a pieno il fascino che tutti acclamano ovunque, poiché c'è un qualcosa che non mi convince a tal punto da dire: "è la mia serie tv preferita del momento!. Saranno gli episodi un po' lunghi, il fatto che Salem non parli (momento spoiler in questo secondo romanzo, invece, il famiglio parla un paio di volte alla protagonista, evvai) oppure il fatto che la terza stagione ha gestito male la mia ship preferita, in ogni caso sto adorando Sabrina e la sua storia, ma alcune scelte dei produttori non mi hanno fatto impazzire.

Nonostante questi dubbi iniziali, non potevo resistere dal leggere i romanzi omonimi e sono stata felicissima di questa scelta perché li sto davvero adorando. Come era accaduto per il primo volume che era una specie di prequel di Sabrina, Figlia del Caos non è la messa per iscritto della trama della seconda stagione televisiva, anzi si può dire che è una storia totalmente nuova. L'autrice si è ispirata ai personaggi che conosciamo, riportandoli in modo super fedele e dettagliato, ma dando quel tocco in più innovativo alla vicenda: infatti, a partire dal filone centrale, si è ricavata una nicchia episodica, descrivendo un evento a noi inedito che accade nello spazio temporale tra la prima stagione e l'inizio della seconda, in modo più preciso è ambientato negli ultimi giorni dell'anno, concentrandosi nel momento in cui la soglia tra il mondo dei vivi e gli inferi è più sottile.

Si tratta, perciò, di un romanzo direttamente collegato alla trama centrale, ma allo stesso tempo indipendente, come una sorta di aggiunta bonus alla serie tv. Questo sicuramente è uno dei punti più a favore perché, da un lato evita di far fare al lettore il confronto tra due versioni diverse della stessa storia, dall'altro accontenta un grosso fandom, facendo scoprire di più sulla loro eroina e magari convince anche persone che di solito non leggono molto ad avvicinarsi all'esperienza della lettura.

Perfetto esempio di Young Adult, il libro è scritto in terza persona ed utilizza svariati punti di vista diversi, in prevalenza quello di Sabrina, Harvey e Prudence, cosa che ci permette di seguire i numerosi piccoli filoni della storia che riguarda sia gli amici umani della streghetta, sia i suoi nuovi improbabili alleati, in un momento in cui la sopravvivenza di tutti (sopratutto delle creature magiche) a Greendale è messa in rischio da un nuovo pericolo. Nonostante sia un bel mattoncino, la storia scorre in poche giornate e il lettore riesce a finirlo in poco tempo, invogliato a scoprire cosa succederà a tutti i personaggi.

Ormai l'abbiamo capito, Sabrina involontariamente e cercando di salvare tutti, si ritrova a combinarne una dopo l'altra, sempre al centro di un nuovo caos. Non voglio dirvi granché della trama, se non appunto che i protagonisti dovranno avere a che fare con un nuovo demone in città e con lo scompiglio che sta creando, ma l'elemento vero di cui ci parla il romanzo è la crescita interiore di tutti i personaggi. Ognuno di loro si trova in un momento importante della loro vita, stanno cercando di capire chi sono e cosa vogliono davvero dal futuro, stanno cercando di reagire ai nuovi eventi che hanno sconvolto la loro quotidianità per trovare la loro vera strada. Prima tra tutti Sabrina, a metà tra due mondi e due stili di vita, la ragazza prova a far conciliare la vecchi sè stessa con la nuova strega potente, la sua vita all'accademia delle arti oscure con le sue amicizie di sempre.


Come ogni adolescente, un posto d'onore è riservato ai problemi del cuore: da un lato c'è il suo amore giovanile, Harvey, ma la loro storia diventa sempre più impossibile, lei ha paura di metterlo in pericolo e lui non riesce ad accettare a pieno la scoperta della magia; dall'altro c'è l'affascinante donnaiolo Nick, con il suo modo di fare, il suo comprendere a pieno la ragazza e le sue avances continue. Un'aggiunta che ho adorato è il fatto che Nick, il grande stregone, chiede aiuto a Harvey per capire le dinamiche delle relazioni umane e sopratutto per comprendere come mai Sabrina consideri strane le sue mosse da flirt da stregone. Sono davvero carinissimi le loro scene e puntavo in una loro amicizia, anche se ostacolata dall'amore verso la stessa persona.

Inutile dire che Nick è il personaggio che ho più amato, anche se per lo più ha la faccia da cucciolo innamorato che scodinzola di fronte alla biondina, è una figura complessa di cui voglio sapere di più. Peccato che non ci sono i suoi Pov, davvero mi è dispiaciuto. Altra cosa che avrebbe dato quel tocco in più, sarebbe stata un maggior presenza delle ziette di Sabrina, che questa volta non vengono coinvolte praticamente per nulla. IN ogni caso un romanzo super consigliato agli appassionati della serie e in generale a chi cerca uno Ya con un'ambientazione un po' diversa.


VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.5


martedì 4 febbraio 2020

BLOG TOUR "NON DEVI DIRLO A NESSUNO" di Karen M. McManus - IL Genere YA Mystery

Buongiorno readers. Esce oggi in tutte le librerie il nuovo romanzo di Karen M. McManus, intitolato Non devi dirlo a nessuno ( in inglese Two Can Keep a Secret). Io ho potuto leggerlo in anteprima grazie alla Mondadori che ringrazio tantissimo per la copia e vi dico che amerete assolutamente ogni cosa. Un romanzo da 5 stelle.

Insieme alle ragazze della mia solita Review Squad, abbiamo organizzato un Blog Tour per tutta la settimana e oggi tocca a me. Vi parlo dello Young Adult Mystery, il genere in cui è classificato questo romanzo e che purtroppo non è conosciuto come meriterebbe. Ma prima di tutto le informazioni sul romanzo.

Titolo: Non devi dirlo a nessuno
Autrice: Karen M. McManus
Casa Editrice: Mondadori
Genere: Young Adult Mystery
Pagine: 276
Prezzo: 17,00
Uscita: 4 febbraio

TRAMA
Ellery non è mai stata a Echo Ridge, ma ne ha sempre sentito parlare, e molto. Qui viveva la zia Sarah, gemella di sua madre, scomparsa nel nulla all'età di diciassette anni. Qui viveva anche Lacey, la reginetta del ballo scolastico, trovata strangolata cinque anni prima sotto la ruota panoramica del parco divertimenti della città. E ora che la madre di Ellery è entrata in una clinica di riabilitazione, è proprio qui che lei ed Ezra, il suo gemello, sono costretti a trasferirsi, per vivere con una nonna che conoscono a malapena. Malcolm è cresciuto con un gran peso sulle spalle. Suo fratello, infatti, è stato il principale sospettato della morte di Lacey, ancora senza colpevole, e per questo ha lasciato Echo Ridge, abbandonando lui e la madre. E ora che il ragazzo si è rifatto vivo, neanche a farlo apposta, iniziano a comparire strani e minacciosi messaggi in città: a quanto pare un killer è intenzionato a colpire, di nuovo. Di lì a poco, poi, quasi a provarlo, un'altra ragazza sparisce. Spinti da motivazioni diverse, Ellery e Malcolm uniscono gli sforzi per scoprire se esista un collegamento tra le tre ragazze scomparse a distanza di anni l'una dall'altra, e, a mano a mano che si avvicinano alla verità, realizzano che tutti in città nascondono qualcosa, che i segreti sono pericolosi e che per questo, a Echo Ridge, i segreti è molto più sicuro tenerli per sé.

 YA MYSTERY
Credo che non molti di voi, sopratutto chi legge solo in italiano, ha sentito parlare di Ya Mystery o Ya Thriller che è molto simile, ma nel vostro subconscio lo conoscete. Avete mai sentito parlare di Veronica Mars o di Pretty Little Liars? Gossip Girl o Elite vi dice qualcosa? O forse Riverdale e How to Get Away with Murder? Cosa hanno in  comune queste serie tv super famose e premiate? Oltre naturalemente ad essere tra le mie trasmissioni preferite. Si tratta tutte di serie tv di tipo "investigativo", in cui i protagonisti della vicenda sono giovani ragazzi che si ritrovano a prendere parte ad episodi particolari, come omicidi, persone scomparse, minacce ecc. Ebbene Lo YA Mystery non è altro che la versione a libro di questo tipo di racconti.

Non sono un'esperta dei romanzi perché purtroppo le pubblicazioni in Italia sono poche, ma cercherò di spiegarvi in breve le basi e di molti dei romanzi che vi cito trovate le recensioni. E' un tipo di letteratura che nasce dall'unione di una trama tipica di un romanzo giallo o di un thriller, con l'aggiunta di un contesto diverso, adatto a un pubblico più giovane e che rispecchi perciò anche le tematiche a loro più care, quali amore, famiglia, amicizia, bullismo, dubbi sul futuro e su sé stessi, e così via. Come ogni YA abbiamo una serie di personaggi principali adolescenti, generalmente che vanno tutti nello stesso liceo o nello stesso college e che vivono per lo più in una piccola cittadina americana, dove tutti si conoscono, la gerarchia sociale è particolarmente fissa e ogni cosa è relativamente tranquilla finché un evento scatenate sconvolge la loro routine e porta a galla nuovi e vecchi segreti. 

Come ogni genere letterario ci sono storie tra di loro molto diverse ma sono caratterizzato da alcuni elementi base uguali: ad esempio, se ambientati nel mondo moderno, c'è quel pizzico di teen drama tendente anche un po' al trash e ai pettegolezzi da soap opera, con forte contrasto tra le persone popolari e le loro famiglie ricche e i nuovi arrivati o gli emarginati con cattiva reputazione in città. Queste sono la maggior parte delle pubblicazioni, di cui sono usciti un po' di titoli anche in  Italia: dalla regina nonché una delle fondatrici del genere Sarah Shepard con il suo Pretty Little Liars, The Perfectionists o anche il nuovo in lingua Reputation, alla serie di The Tower di Katharine McGee oppure il più recente Blue Jeans con La Ragazza Invisibile.


All'interno dello stesso stile, troviamo proprio Karen McManus che in pochissimo tempo è riuscita a scalare le vette delle classifiche di tutto il mondo, prima con Uno di noi sta mentendo (e il nuovissimo sequel inedito in Italia) e poi con Non Devi Dirlo a Nessuno, la nuova uscita ancora più intrigante. Sono due romanzi meravigliosi, imprevedibili e coinvolgenti, tra i miei preferiti assolutamente.

Ci sono, però, anche Ya Mystery che si uniscono a un pizzico di fantasy e soprannaturale come Cordialmente Perfido di Maureen Johnson oppure storie con una forte ambientazione storica perché si svolgono in epoche passate precise (ad esempio fine Ottocento o inizio Novecento come Stalking jack the Ripper oppure La stella nera di New York).

Vi consiglio, inoltre, Sadie, romanzo più vicino al thriller e con un particolare formato ( metà, infatti, è una trascrizione di una trasmissione radiofonica) e poi una serie più vicina al middle-grade su giovani spie chiamata  tra i primi romanzi che ho letto e di cui in realtà dovrei ancora recuperare il finale.

Se poi leggete in inglese, potete sbizzarrirvi con nuove o vecchie pubblicazioni, in particolar modo sono molto popolari questi quattro romanzi in foto, uno è anche della mia amata Armentrout che spero di recuperare presto. Lo Ya Mystery è un genere emozionante e adrenalinico adatto secondo me a tutti poichè gli autori creano storie che colpiscono il lettore fin dalle prime righe, letture intriganti ricche di suspance e colpi di di scena inaspettati. Il punto forte è che ci ritroviamo ad investigare insieme ai protagonisti, siamo sorpresi da cosa nascondono dietro le loro vite "perfette" e siamo spinti a cercare di capire chi è il colpevole, come mai "piovono cadaveri e messaggi intimidatori" e sopratutto, sospettiamo di tutto e di tutti ogni volta che viene a galla un indizio o un segreto.


BLOG TOUR


Quindi dite che si è capito che mi piacciono questi libri? Spero che la tappa e le informazioni vi siano state utili, vi ricordo di passare anche suoi blog delle mie amiche per le altre tappe super interessanti, ci sarà anche un quiz.
E poi ovviamente, fatemi un favore, andate in libreria, comprate questa nuova uscita, amatela, consigliatela e venite a commentare con me.

A presto

sabato 1 febbraio 2020

RECENSIONE "RICORDATI DI SORRIDERE QUANDO PIOVE CACAO" di Elisa Crescenzi

Buongiorno lettori come state? Oggi parliamo di un romanzo che avrei dovuto leggere a Natale, ma colpa ritardi delle poste mi è arrivato solo qualche settimana fa. E' un romance di una delle mie autrici self preferite, che ringrazio tanto per avermi inviato una copia e forse lo inserirò anche come lettura fatta per la TrisLoveChallenge per il punto Hate-to-love. Il romanzo è Ricordati di Sorridere quando Piove Cacao di Elisa Crescenzi, con una cover deliziosa.

Titolo: Ricordati di Sorridere quando Piove Cacao
Autrice: Elisa Crescenzi
Casa Editrice: Autopubblicato
Genere: Romanzo Rosa "Natalizio"
Pagine: 242
Prezzo:12,99


TRAMA
Ci sono ricordi che ci stanno stretti e vorremmo cancellare; altri, invece, vorremmo tenerli con noi per tutta la vita.Elena ha trent’anni, un lavoro che non le da soddisfazioni e la mancanza della nonna ancora troppo vivida nel cuore.Il Natale alle porte non aiuta il suo umore già precario e, in un attimo di frustrazione, compie una follia, si licenzia. Un aereo per Castle Combe la porta nel sogno della nonna, quello che è ormai diventato anche un po’ suo. Ha tutto l’occorrente per far sì che la ricetta sia perfetta: un cottage, una cucina accogliente e la voglia di stringere tra le braccia quel libro di ricette che la nonna non è riuscita a realizzare. C’è solo un piccolo problema… o meglio, due! Qualcosa nella prenotazione è andata storta e la ricetta perfetta sta per trasformarsi in un vero disastro. Riuscirà Elena a portare a termine il suo progetto o “l’inconveniente” di nome Gabriel manderà in fumo i suoi piani?Benvenuti a Castle Combe, il paese dove le favole prendono vita.

RECENSIONE

Ormai posso dire di aver letto tutto di questa autrice emergente che secondo me merita molto, sul blog ci sono varie recensioni. L'anno scorso avevo letto la sua prima opera ambientata a Natale, adorandola e anche quest'anno attendevo con gioia l'arrivo della nuova uscita. Che io adoro lo stile di scrittura di Elisa e le sue bellissime storie è risaputo da tutti, quindi come era ovvio ho amato ogni singola cosa di questo breve, ma intenso romanzo: dal titolo alla cover, ogni elemento è curato nei minimi dettagli, per una storia adatta a trascorrere una piacevole serata, sopratutto nel clima invernale perché è uno di questi romanzi rosa che lascia con il sorriso sulle labbra.  

Ambientato per lo più in un piccolo paesino inglese, nel periodo precedente alla festa di Natale (mood centrale in ogni riga), Ricordati di sorridere quando piove cacao è un Contemporary Romance molto dolce, ma anche divertente, che ricorda un po’ i film a tema che trasmettono in continuazione in tv a dicembre e che si riesce ad amare a prescindere dai cliché presenti. Elisa ci rapisce in questa storia con la giusta dose di semplicità ed emozioni: amore, sofferenza, paura, voglia di rinascere, dolcezza, empatia, tutto in un mix cucito ad effetto. L’autrice ci parla, infatti, di Amore in varie forme: dall’amicizia alla passione inaspettata, dal sentimento di un genitore a quello caloroso dei nonni. Sopratutto la figura della nonna è quella centrale in ogni parola del testo, una persona fondamentale per la protagonista, ma sopratutto per la scrittrice che ha voluto ricordarla in questo bellissimo modo. Un sentimento puro, gioioso, ma anche nostalgico, che ha influenzato la vita della ragazza e di cui ho amato leggere nei vari flashback, anche perché purtroppo io non ho potuto sperimentarlo in prima persona. 

Uno dei temi centrali del libro è la cucina, la passione per il cibo che è stata tramandata alla protagonista proprio dalla sua amata nonna, così fondamentale che ogni capitolo ha come titolo un piatto che compare all’interno di quelle pagine e in più, a fine romanzo, c’è una raccolta di tutte le ricette citate, cosa davvero carinissima e super utile. 

Elena, il personaggio femminile principale, ha deciso finalmente di dare una svolta alla sua vita: supportata dall’amica, prenota una vacanza in un British cottage dove può riposarsi e trovare le forze per prendere in mano finalmente le ricette che le aveva lasciato la nonna prima di morire, realizzando così uno dei suoi sogni: pubblicare un libro di ricette fatte con il cuore.  

Un imprevisto fa sí che la casetta risulti prenotata allo stesso tempo da Gabriel, un affascinante uomo e dalla sua piccola figlia, perciò, non volendo rinunciare al suo sogno,  decidono di condividere questa permanenza.  Tra i due scatta subito la scintilla, anche se inizialmente è più di antipatia tra due sconosciuti con la battuta sempre pronta che di felicità per aver trovato l'anima gemella. Tra un battibecco, una scena dolce, delle sorprese continue, si evolve il loro sentimento e la storia scorre riga dopo riga, facendoci tifare per la coppia. Punto bonus per la dolcezza della bambina. Uno dei punti chiavi del romanzo, oltre alla ship hate-to-love (sapete quanto io le adori nei romanzi), è la freschezza, il messaggio positivo e sopratutto il realismo ogni scena. Super consigliato.

VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.5

lunedì 27 gennaio 2020

RECENSIONE "ELIZA" di Sara Caporilli

Buongiorno lettori. Come stanno andando le vostre letture? Io devo dire alla grande visto che sembra che sono uscita definitivamente dal blocco del lettore e gli ultimi romanzi che ho letto sono uno più bello dell'altro. Un esempio è Eliza di Sara Caporilli, edito Newton Compton che ringrazio davvero moltissimo per questa collaborazione. Ve ne volevo parlare da un po' e finalmente vi posso dire che ne penso.

Titolo: Eliza
Autrice: Sara Caporilli
Casa Editrice: Newton Compton 
Genere: Romanzo Rosa Storico
Pagine: 574
Prezzo: 12,00

TRAMA
La giovane Eliza non ha mai conosciuto la libertà. Vive segregata e alla mercé del suo padrone, il re della contea di Laschcote. Le uniche persone che le è permesso frequentare sono la sua balia e un prete. Ha provato a fuggire, ma il tentativo è miseramente fallito. Più che vivere, Eliza sopravvive, almeno finché non incontra Leonard, un giovane e affascinante comandante, che le permetterà finalmente di scappare. In fuga insieme a lui verso il regno di Tingcote, Eliza scoprirà chi è e quanta forza si nasconde in lei. Ma quello che nessuno dei due sa è che ci sono dei segreti che stanno per venire alla luce, in grado di mettere a rischio le loro vite e persino il forte sentimento che hanno cominciato a nutrire l'uno per l'altra.

RECENSIONE

Eliza è un romanzo che mi ha davvero sorpreso in senso molto positivo. Sapete che leggo molti romance, ma di solito non mi avvicino al genere tendente allo storico perché non mi viene proprio l'impulso di recuperare romanzi di questo tipo. Non è che non mi piacciano, ma per qualche motivo vado a preferire sempre altro sia nei libri sia nelle serie tv. Tuttavia, avevo promesso che quest'anno mi sarei buttata un po' su letture diverso dal solito e quando la Newton mi ha proposto questo titolo davvero interessante, ho deciso di provarci. Eliza è un bel mattoncino fitto fitto, una storia complessa, ma allo stesso tempo semplice, un testo realistico, spesso spietato a causa dei terribili eventi che coinvolgono la protagonista, ma anche un po' favoleggiante per la presenza di un  pizzico di romance.

E' un volume che, nonostante la mole, non perde mai il ritmo incalzante, persino nelle scene più lente e solo di passaggio, il testo riesce ad essere coinvolgente ed intrigante: il lettore è sempre più interessato a scoprire dove l'autrice voglia andare a parare, vuole capire come mai questa ragazzina si è trovata in questa particolare situazione che va oltre un'ingiustizia qualunque e quali sono i tanti segreti del suo passato e del suo futuro. Lo stile di scrittura di Sara Caporilli è raffinato, delicato, ma d'impatto, davvero notevole per di più considerando che è  un'opera di esordio, cosa che sinceramente non mi sarei aspettata. Anche i personaggi sono complessi e ben costruiti, la trama non è la storia già sentita tante volte, ma si fa carica di colpi di scena inaspettati.

Eliza non è un testo facile da digerire, la storia d'amore non è per niente il centro della storia anzi è solo una delle tante tematiche che vengono sviluppate, come è normale che sia visto che questo sentimento è una delle forze che guida ogni vita umana. Il romanzo ci parla di temi difficili, di violenza fisica e psicologica, della condizione sottomessa della donna, di giochi di potere, di ingiustizie sociali, di perdita, ma anche del coraggio di una singola donna, del suo rialzarsi e del voler riscattarsi dalle sorti avverse di un mondo che non le ha donato molti motivi per essere felice. E' un volume emozionante, che ci fa soffrire e vivere ogni emozione con una protagonista forte che ha imparato a convivere con le sue cicatrici, ma anche trovare una speranza in tanta oscurità. 

Perchè Eliza è solo una ragazza di vent'anni che ha vissuto tutta la sua vita rinchiusa in una stanza del palazzo al servizio di un re spietato, ossessionato da lei per qualche assurdo motivo, una fanciulla spezzata, costretta ad essere la sua concubina fin da piccola, cresciuta sotto le minacce e le torture del suo padrone. Una ragazza però che ha conservato la sua forza e che un giorno riesce a fuggire dalle prigioni grazie a un conte di una delle quattro regioni del regno, Leonard, giunto sottocopertura per una festa con lo scopo di salvare un prigioniero e che, vedendo la sua scintilla, decide di aiutarla e di donarle un futuro migliore. 

Ma nulla è così semplice, la vita di Eliza è governata da destini più grandi, tanti segreti del passato pronti a venire a galla, tante sofferenze che cercano di allontanarla da quella che poteva essere la sua nuova vita, dandole un ruolo centrale per il fato di tutto il regno. Accanto a loro un ruolo centrale lo avrà Accursio, un uomo brusco, che ha sofferto anche lui le torture del tiranno, un guerriero valoroso e si scoprirà essenziale nella storia della giovane,

Un testo incalzante e che mette ansia al lettore per sapere di più, per scoprire la verità; molto bella anche l'edizione sia per la cover sia per la mappa iniziale. Devo dire che mi è piaciuto moltissimo, mi ha ricordato un po' The Queen of the Tearling senza la parte fantasy e lo consiglio anche a chi di solito non legge questo genere.

VOTO
⭐️⭐️⭐️⭐️.5